Il conio della moneta dà spettacolo alla Festa della Toscana 2012

Festa Toscana battitura monetaSuccesso della battitura della moneta nella giornata di Palazzo Aperto per la Festa della Toscana 2012. “Lo scopo di queste iniziative è quello di suscitare interesse, curiosità, e rinnovare la passione di chi da anni si occupa di numismatica” , ha sottolineato Andrea Cheli coordinatore rete antiche zecche. Sono pochi i momenti di condivisione degli appassionati del settore che spesso in solitudine si mirano e rimirano le loro preziose raccolte. “Toccare con mano la moneta appena coniata, condividere l’emozione della nascita della moneta che poco prima era un semplice dischetto di metallo, che in questo caso prende le sue forme ed acquista un valore quantomeno simbolico, è meraviglioso condividere l’emozione con persone di varie età, interessi e culture”, ha commentato Cheli. “Ho visto brillare gli occhi nello stesso modo, sia a bambini che ad anziani – ha aggiunto il Coordinatore – “abbiamo dovuto contenere a stento la foga dei molti che cercavano di conquistarsi i la moneta appena battuta. Svariate persone si sono soffermate nei ricordi e nel riportare la propria esperienza di semplici collezionisti, se tutto questo ha consentito di avvicinare o recuperare interesse nel mondo numismatico anche di una sola persona lo scopo è stato raggiunto”. L’intenzione della Rete delle zecche non è solo quello di essere un veicolo primario per la numismatica ma anche quello di trasmettere ciò che la moneta rappresenta, come fotografia di un periodo storico, il suo significato culturale, il territorio che rappresenta, il messaggio che vuole trasmettere. “Per noi la Rete delle antiche zecche è e rappresenta anche un itinerario storico culturale e turistico”, ha concluso Cheli.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

La RETE DELLE ANTICHE ZECCHE con FEISCT alla Festa della Toscana 2012

Image

Sabato 2 dicembre appuntamento a Firenze per la battitura della moneta in onore della Festa della Toscana 2012, per il secondo anno è la Rete delle Antiche Zecche che curerà l’iniziativa.

Ore 17.00 PALAZZO PANCIATICHI

Ingresso Via Cavour, 4

Monete a palazzo: il fascino della moneta

Battitura dimostrativa e conio della moneta

A cura della Rete delle Antiche Zecche –

Feisct, Federazione Europea Itinerari Storici, Culturali e Turistici

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

1,2,3 TIRRENIA! La Rete delle Antiche Zecche protagonista con Andrea Cheli al compleanno della frazione di Pisa

La Rete delle Antiche Zecche e Feisct (Federazione europea itinerari storici culturali e turistici)  con il soostegno della Provincia di Pisa, il Comune di Pisa, ConfCommercio, Confesercenti e Cna e la collaborazione di Ars Laminae, Ctp 1, Pro Loco, Uisp, Cantiere Nuovo, Palp, Magistratura dei Delfini, Slow Food – presidio di Marina, scuole di Danza: Amarin, Patrizia Gaddi, DanzAmare, Maneggio Boccadarno, Le Brucaliffe, Associazione GranMastro Burattinaio, i Karacongioli, Circolo Scacchi La Torre, e i commercianti della Piazza, hanno organizzato l’80 compleanno di Tirrenia, con l’iniziativa “1,2,3, Tirrenia! Giochi di strada di ieri e di oggi”, apprezzatissima dal pubblico accorso per assistere ai vari spettacoli.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

1,2,3, TIRRENIA. GIOCHI DI STRADA DI IERI E DI OGGI: VERRA’ BATTUTA LA MONETA DEL LITORALE PISANO

Dopo la festa del 1 maggio, dedicata a Marina di Pisa, la Rete delle Antiche Zecche sarà pronta a festeggiare anche Tirrenia, con i suoi 80 anni, partecipando all’organizzazione dell’iniziativa con la Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici.  Sabato 3 novembre tutti in piazza per 1,2,3 Tirrenia!Giochi di strada di ieri e di oggi dove ci sarà la battitura della moneta del litorale.

1 2 3 tirrenia 2012 locandina

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

La Rete delle Antiche Zecche partner delle Veglie Francigene

veglie 2012 cartellone def Anche per questa edizione la Rete delle Antiche Zecche è partner delle Veglie Francigene, la manifestazione itinerante, organizzata dalla Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici, nata da un’idea del Centro Studi Romei, che mira a promuovere il percorso culturale della Via Francigena, animandolo con spettacoli, mostre, convegni, ma anche passeggiate, rievocazioni storiche e living history.

Per maggiori dettagli sul programma:

www.vegliefrancigene.it

www.itinerarieuropei.eu

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

A Marina sono state coniate 80 monete celebrative

MARINA. Alla fine il maltempo ha dato un po’ di tregua e la festa del primo maggio con il conio della moneta celebrativa del litorale si è potuta svolgere regolarmente e con successo. Martedì, poco prima delle 18, ha smesso di piovere e si è affacciato un bel sole; così i vari gruppi storici (senza gli sbandieratori di Firenze al centro delle polemiche di campanile) hanno cominciato ad allestire la piazza, indossato velocemente i costumi storici e soprattutto si è battuto la moneta. La zecca manuale messa a disposizione dalla Fondazione Antica Zecca di Lucca ha attirato molti curiosi e sono state battute un’ottantina di monete. La pioggia incessante delle ore precedenti non ha permesso di montare la tenda medievale, la cucina da campo ed i figuranti delle quattro contrade di Castelfranco di Sotto non hanno potuto partecipare: la pioggia avrebbe potuto sciupare i costumi. Il Sestriere Castellare, malgrado la pioggia, è riuscita a montare la Cocca Pisana che troneggiava in mezzo alla piazza.

Dopo le polemiche di questi giorni che hanno portato all’esclusione degli sbandieratori di Firenze dalla manifestazione (a cui però non hanno partecipato nemmeno quelli pisani) la gente è accorsa in massa. E’ stato possibile ammirare i falconieri che ogni tanto liberavano questi magnifici volatili sopra la testa dei presenti e le spade medievali esposte in una rastrelliera accanto a delle armature di epoche diverse. Due schermidori del gruppo storico pisano Ars Laminae si sono esibiti in un combattimento di scherma medievale. In molti, tra grandi e piccini, hanno voluto provare la gogna per le foto ricordo.

Maurizio Nerini, che ha realizzato il prototipo della moneta del litorale (con un delfino per Marina da un lato e una bobina cinematografica per Tirrenia dall’altro), ha coniato uno “smile” con il torchio dell’Itis per tutti i bambini presenti. Soddisfazione della presidente di Feisct, Sabrina Busato, per la buona riuscita della festa dopo la bufera dei giorni scorsi. Alla manifestazione hanno presenziato Virginia Mancini (presidente Ctp), Fabrizio Fontani per Confcommercio, Roberto Guiggiani per la Provincia, Gianpaolo Volpi per Pro Loco e, ospite a sorpresa, Pierfrancesco Pacini, presidente della Camera di Commercio.

Donatella Lascar

Fonte: Il Tirreno

Nella foto: Andrea Cheli, coordinatore Rete Antiche Zecche, mentre conia la prima moneta

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Il 1 maggio si batte moneta in Piazza Baleari a Marina di Pisa

Per l’80° anniversario di Tirrenia il 140° anniversario di Marina di Pisa, il litorale pisano si fa bello e festeggia assieme alla Feisct e alla Rete delle Antiche Zecche. Sullo sfondo della battitura una meravigliosa “Cocca Pisana”. Per i più piccoli possibilità di coniare monete di cartone.

Il programma prevede:

Apertura Solenne

Della Stagione Balneare in

Occasione delle Celebrazioni dell’Annversario del Litorale Pisano

Ore 18.00

Saluti Istituzionali

Ore 18.30

Battitura della Moneta

Commemorativa

A seguire

Esibizioni e rievocazioni

fino a sera.

Piazza Baleari,

Lungomare Marina di Pisa – Pi

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Mille e una…moneta: monete islamiche del Museo Bottacin

Inaugurazione della mostra

MILLE e UNA……..MONETA

Monete islamiche del Museo Bottacin

venerdì 9 marzo 2012, ore 12

Palazzo Zuckermann

Padova, Corso Garibaldi 33

Gli spazi per le esposizioni temporanee di Palazzo Zuckermann ospiteranno una mostra sulla monetazione islamica interamente costituita da esemplari provenienti dalle ricche raccolte numismatiche del Museo Bottacin. Alla serie storica appartenente al fondatore del Museo, Nicola Bottacin (1805-1876), si sono aggiunte negli ultimi decenni due importanti donazioni.

Info: Museo Bottacin tel. 049 8205675

email: museo.bottacin@comune.padova.it
http://padovacultura.padovanet.it/homepage-6.0/cultura/mostre/

invito ‘Mille e Una..Moneta’

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Dall’incontro della Rete delle Antiche Zecche nasce la proposta per la “Giornata Nazionale delle Antiche Zecche”

Si è svolto sabato 17 dicembre l’incontro della Rete delle Antiche Zecche d’Italia all’interno del Consiglio della Regione Toscana per “Palazzo Aperto” a margine della coniazione della moneta della Festa della Toscana a cura della Fondazione Antica Zecca di Lucca. Tra i presenti all’incontro Andrea Cheli, coordinatore Rete Antiche Zecche, Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e Presidente Rete delle Antiche Zecche, Stefano Di Meo, Presidente del Consiglio Comunale di Fosdinovo con delega AI Beni Culturali, Alberto Sarzi Madidini, Vice-presidente Pro Loco di Sabbioneta, Luciano Giannoni, Responsabile Ufficio Beni Culturali e Curatore della raccolta numismatica del Comune di Piombino, Giancarlo Pellegrini Wilder, Presidente Circolo Numismatico Mediceo, Sabrina Busato, Presidente Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct).
“Questo incontro è nato per fare il punto della situazione sulla Rete delle Antiche Zecche e sulle prossime iniziative importanti, come la possibilità di coniare moneta in Piazza dei Miracoli a Pisa, e sviluppare l’itinerario turistico-numismatico tra le città aderenti alla Rete, grazie anche all’aiuto della Feisct, della quale la Rete fa parte”, ha affermato il Coordinatore.
I presenti all’incontro hanno tutti espresso parere positivo nel rafforzare la sinergia creatasi con la Rete concretizzandola in momenti di incontro e nell’organizzazione di eventi di forte richiamo lungo l’itinerario. “Aiutiamo Firenze a valorizzare il proprio patrimonio numismatico e i luoghi che sono stati fondamentali per la Zecca” – ha affermato Pellegrini Wilder – “Sogno per Firenze il Museo del Fiorino”. I comuni più piccoli, come Fosdinovo e Sabbioneta, affermano la volontà di crescere turisticamente e farsi conoscere anche grazie all’aiuto della Rete. Piombino ha ribadito l’importanza della Rete delle Antiche Zecche nel veicolare sempre di più le conoscenze numismatiche e le informazioni tra i Comuni aderenti, proponendo l’idea di una Rete dei Musei delle Zecche.
Busato, riprendendo i concetti espressi dal presidente del circolo numismatico, ha affermato la volontà di voler lavorare sulla didattica nelle scuole dedicata alla numismatica, per creare sbocchi professionali e economici sul territorio. Dal punto di vista turistico la presidente della Feisct ha ricordato la necessità che le iniziative già presenti sul territorio, come quella del Comune di Vaiano, diventino parte di un progetto più ampio che possa testimoniare l’importanza del turismo culturale e della memoria.
La Feisct ha proposto, infine, la “Giornata nazionale delle Antiche Zecche”, un evento unico o itinerante, che ha suscitato l’entusiasmo dei presenti.

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

Sabato 17 dicembre a Palazzo Aperto in Consiglio della Regione Toscana verrà coniata la moneta della Festa della Toscana

Si svolgerà sabato 17 dicembre a partire dalle 15.30 l’incontro della Rete delle Antiche Zecche dal titolo “Una moneta, tante identità”, che avrà luogo presso il Consiglio della Regione Toscana nell’ambito della Festa della Toscana “Palazzo aperto”, alla presenza di Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e Presidente Rete delle Antiche Zecche che per l’occasione conierà “la moneta della Festa della Toscana”, Andrea Cheli, Coordinatore Rete Antiche Zecche d’Italia e i rappresentanti dei Comuni aderenti alla Rete. L’incontro verterà sulla valorizzazione del Patrimonio numismatico come prodotto turistico e culturale. Durante l’Incontro verrà presentata l’anteprima del volume “La Rete delle Antiche Zecche”, edito dalla Del Bucchia editore.

In allegato l’invito all’iniziativa.Incontro 17 dicembre Rete Antiche Zecche

PALAZZO APERTO-17dicembre11

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Sabato 17 dicembre: Incontro della Rete delle Antiche Zecche a Firenze per la Festa della Toscana

“Una moneta, tante identità”

Incontro 17 dicembre Rete Antiche Zecche

Incontro della Rete delle Antiche Zecche per la Festa della Toscana:

la valorizzazione del Patrimonio numismatico
come prodotto turistico e culturale

17 Dicembre 2011
Consiglio della Regione Toscana,
Via Cavour, 4 – Firenze

Ore 16.00 Apertura dei lavori
Presiede Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e
Presidente Rete delle Antiche Zecche
Coordina Andrea Cheli, Coordinatore Rete delle Antiche Zecche
Sabrina Busato, Presidente Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct)

Sono invitati a partecipare all’incontro i Comuni aderenti alla Rete, gli amici, i soci ed i simpatizzanti, con l’obiettivo di proporre iniziative ed attività che coinvolgano i territori interessati.

Ore 17,00

Presentazione del volume “La Rete delle Antiche Zecche d’Italia”, edito dalla Del Bucchia

Dalle ore 15.30 alle ore 19.00

Battitura della moneta manuale, a cura della Fondazione Antica Zecca di Lucca

PALAZZO APERTO-17dicembre11

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Vicenza Numismatica: l’ultimo giorno è il 26 ottobre

Termina il prossimo 26 ottobre a Vicenza, nello storico Palazzo Barbaran da Porto, la XX edizione di “Vicenza Numismatica”, la più importante manifestazione italiana dedicata alle monete, alla medaglistica e alla cartamoneta. All’interno del palazzo è stato ricreato una sorta di “itinerario turistico numismatico” delle antiche zecche dove i vari Comuni aderenti hanno proposto “una finestra” sulla storia, la cultura ed il loro territorio con l’ausilio di filmati, monete, libri e fotografie. L’associazione Pro Loco partecipa come espositore con materiale illustrativo della città di Sabbioneta e una campionatura delle monete della zecca.
Il vicepresidente Alberto Sarzi Madidini ha rappresentato Sabbioneta nella cerimonia di inaugurazione alla quale hanno partecipato i rappresentanti istituzionali dei quaranta comuni italiani che hanno già aderito alla Rete delle antiche Zecche. Madidini ha avuto l’opportunità di intervenire illustrando ai convenuti i rapporti che legano la città di Vespasiano a quella veneta: da Vincenzo Scamozzi che dopo aver terminato il Teatro Olimpico ha progettato il Teatro all’Antica al fatto che entrambe le città sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Durante la tavola rotonda di presentazione della Rete sono intervenuti anche Andrea Cheli che ne è il coordinatore, Giuseppe Ruotolo presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici e il Sindaco del Comune di Castiglione delle Stiviere che, come Sabbioneta, è stato sede di antico conio.
La Pro Loco, domenica 16 ottobre in accordo con l’Ente Fiera di Vicenza, ha coordinato l’esibizione del gruppo storico “Città di Sabbioneta” nella città veneta; la sfilata ha suscitato l’ammirazione dei numerosi presenti nelle vie e piazze del centro e si è trasformata in una occasione unica di promozione di Sabbioneta. Il gruppo storico ha avuto anche l’opportunità di visitare il Teatro Olimpico.
La “Rete delle Antiche Zecche” ha in progetto eventi ed itinerari turistico-numismatici ai quali, grazie alla Pro Loco, parteciperà anche Sabbioneta.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

A Vicenza la Rete delle Antiche Zecche presenta il proprio itinerario turistico numismatico

Pisa, 19 ottobre 2011 – Nella giornata di apertura di Vicenza Numismatica  grande interesse  ha suscitato la presentazione della Rete delle Antiche Zecche avvenuta nell’ambito della kermesse. A Palazzo Barbaran oltre al coordinatore Andrea Cheli ed il Magister Monetae Giuliano Marchetti della Zecca di Lucca, sono intervenuti in rappresentanza dei Comuni sede di antico conio il Sindaco Enrico Ilariuzzi del Comune di Seborga, l’arch. Luciano Giannoni, responsabile Ufficio Beni Culturali e Archeologici del Comune di Piombino
(Livorno), la Dr.ssa Roberta Parise, Vice Conservatore Museo Bottacin del Comune di Padova, Alberto Sarzi Madidini, Vicepresidente Proloco del Comune di Sabbioneta (Mantova), Sarah Corsini,  Consigliere Comunale del Comune di Montieri (Grosseto), Marco Guglielmi, Magister  Monetae in rappresentanza del Comune di Viterbo, Montefiascone, Ronciglione e Ischia di Castro, l’Avv. Fabrizio
Paganella, Sindaco del Comune di Castiglion delle Stiviere, assieme ad Erminia Bongiorno Cheli,  Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Massimo  Dadà  Sindaco del Comune di Fosdinovo accompagnato dal Presidente del Consiglio comunale e delegato ai Beni Culturali Stefano Di Meo.
Durante la tavola rotonda di presentazione della Rete è intervenuto anche Giuseppe Ruotolo, Presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici.

All’interno del palazzo Palazzo Barbaran da Porto è stato ricreato una sorta di “itinerario  turistico numismatico” delle antiche zecche dove i vari Comuni hanno proposto “una finestra” sulla storia, la cultura ed il loro territorio con l’ausilio di filmati, monete, libri e fotografie. Oltre ai Comuni citati erano presenti gli allestimenti  di Pisa, Todi, Amatrice, Vicenza, Verona, Correggio e grazie anche al contributo della FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici  Culturali e Turistici) è stato possibile “rappresentare” la Via Francigena. E’ possibile visionare le immagini del conio della moneta grazie al Magister della Zecca di Viterbo, degli allestimenti e della presentazione della Rete nella nostra finestra immagini.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

La Rete delle Antiche Zecche domani a Vicenza Numismatica

La Rete delle Antiche Zecche, nata da un’idea della Fondazione Antica Zecca di Lucca con il supporto organizzativo dell’Associazione Attuttambiente e la collaborazione di Feisct (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici), partecipa a Vicenza Numismatica, XX Salone della Numismatica, della Medaglistica e della Carta Moneta, in programma dal 14 al 15 ottobre 2011. Il centro storico di Vicenza e il Palazzo Barbaran da Porto dal 14 al 26 ottobre saranno il palcoscenico di un viaggio virtuale tra i Comuni delle Antiche Zecche d’Italia all’insegna della divulgazione, della ricerca, della valorizzazione, dei patrimoni locali e storici, del turismo numismatico e della memoria.
L’Italia è l’unica Nazione al Mondo che può vantare oltre 300 antiche zecche: un’eccellenza del nostro Paese che grazie alla nascita della Rete delle Antiche Zecche d’Italia potrà essere promossa e comunicata.
A presentare la Rete delle Antiche Zecche alle 15.30 Vicenza saranno Andrea Cheli, coordinatore della Rete, che illustrerà quali siano gli obiettivi e le sinergie della rete, Sabrina Busato, presidente Feisct, Giuliano Marchetti, magister della Antica Zecca di Lucca, e una rappresentanza dei 40 Comuni aderenti alla Rete. Numerosa, infatti, la presenza dei Sindaci e Assessori dei Comuni che hanno aderito alla Rete ed hanno consentito l’allestimento presso il Palazzo Barbaran “dell’itinerario” della rete delle zecche con le monete o altri elementi di rappresentanza del loro territorio.
“L’inserimento all’interno di Vicenza Numismatica della Rete delle Antiche Zecche è un momento ed una finestra importante – conferma Cheli – che consente di far conoscere e divulgare un progetto in itinere ormai da più di un anno, che sta raccogliendo numerose adesioni e suscita interesse nel mondo numismatico”. “La Rete delle Antiche Zecche – continua il Coordinatore – diventa occasione per promuovere realtà spesso sconosciute e per far conoscere la storia e l’identità di un territorio attraverso le monete”.

Il programma della giornata inaugurale
Venerdì 14 Ottobre 2011

Ore 10.00, Palazzo Chiericati
Cerimonia inaugurale di Vicenza Numismatica 2011
Ore 14.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Prove progetti e rarità numismatiche della monetazione italiana (1713-2002)”
A cura di Domenico Luppino, edito da Eupremio Montenegro
Ore 15.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione de “La rete delle Antiche Zecche”
A cura de “La rete Antiche Zecche” e Fondazione Antica Zecca di Lucca
Ore 16.15 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Le Zecche fino all’Unità d’Italia”
A cura della Dott.ssa Lucia Travaini; edito da I.P.Z.S.
Ore 17,30 Gallerie di Palazzo Leoni Montanari
Conferenza nell’ambito della stagione musicale Panorama Italiano. “150 anni dell’Unità di Italia
Il Veneto musicale (1860-1910) attraverso i suoi protagonisti” a cura di Oreste Palmiero, musicologo
ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
info e prenotazioni: 800.578875 http://www.palazzomontanari.com

Ore 17.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Cerimonia di Consegna dei Premi Internazionali di Vicenza Numismatica 2011

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

La Rete delle Antiche Zecche partecipa a Vicenza Numismatica

La Rete delle Antiche Zecche d’Italia partecipa alla più importante manifestazione italiana dedicata alle monete “VICENZA NUMISMATICA”, XX^ EDIZIONE DEL SALONE DELLA NUMISMATICA, MEDAGLISTICA E CARTAMONETA, in programma dal 14 al 15 ottobre 2011, che, in questa edizione,  organizzerà la manifestazione in alcuni Musei e Palazzi storici di Vicenza.

L’Italia è l’unica Nazione al Mondo che può vantare oltre 300 antiche zecche, un’eccellenza del nostro Paese che grazie alla nascita de “La Rete delle Antiche Zecche d’Italia” tutti i comuni aderenti potranno promuovere e comunicare una cultura della moneta come veicolo della storia e dell’ identità di un territorio.

Per l’occasione a “Vicenza Numismatica” saranno messe a disposizione a titolo gratuito per tutti i Comuni richiedenti, spazi espositivi ed allestimenti.  Il  materiale promozionale sarà ospitato ed esposto in un prestigioso Palazzo del centro storico di Vicenza fino al 30 ottobre.

Venerdì 14 Ottobre 2011

Ore 10.00, Palazzo Chiericati
Cerimonia inaugurale di Vicenza Numismatica 2011

Ore 14.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Prove progetti e rarità numismatiche della monetazione italiana (1713-2002)”
A cura di Domenico Luppino, edito da Eupremio Montenegro

Ore 15.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione de “La rete delle Antiche Zecche”
A cura de “La rete Antiche Zecche” e Fondazione Antica Zecca di Lucca

Ore 16.15 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Le Zecche fino all’Unità d’Italia”
A cura della Dott.ssa Lucia Travaini; edito da I.P.Z.S.

Ore 17,30 Gallerie di Palazzo Leoni Montanari
Conferenza nell’ambito della stagione musicale Panorama Italiano. “150 anni dell’Unità di Italia
Il Veneto musicale (1860-1910) attraverso i suoi protagonisti” a cura di Oreste Palmiero, musicologo
ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
info e prenotazioni: 800.578875 http://www.palazzomontanari.com

Ore 17.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Cerimonia di Consegna dei Premi Internazionali di Vicenza Numismatica 2011

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

La Pro Loco di Sabbioneta aderisce alla Rete delle Antiche ZEcche

L’Associazione Pro Loco di Sabbioneta ha aderito alla “Rete delle Antiche Zecche d’Italia”. La Rete, costituitasi nel 2010, è già forte dell´interesse e del coinvolgimento di partner d´eccezione come la Fondazione dell´Antica Zecca di Lucca e del Comune di Volterra e della adesione di alcune decine di località italiane storicamente sedi di una zecca. L´idea di costituire una rete rappresenta un passo importante sia per dare ordine all´enorme ricchezza in questo settore, sono state oltre trecento le Zecche in Italia, sia per l’esigenza di valorizzare e tutelare il patrimonio monetario, inteso come veicolo di cultura, storia e identità di un territorio.

Vespasiano, signore di Sabbioneta, come gli altri Gonzaga dei rami collaterali che a dimostrazione del loro potere e del conseguente distacco dall’autorità centrale decisero di battere moneta propria e la imposero nei loro territori, fonda la zecca attorno al 1558 probabilmente ubicandola nell’antico Castello. Vespasiano, nato il 6 dicembre giorno dedicato a San Nicola, diede ordine di effigiare questo santo su molte delle monete coniate in diversi periodi. I suoi successori continuarono l’attività coniando anche monete d’oro e d’argento, alcune delle quali di gran pregio, fino al 1707.

L’Associazione Pro Loco, soprattutto grazie all’opera del suo compianto ex presidente Umberto Maffezzoli, ha accumulato una collezione di monete della zecca gonzaghesca di grande valore economico, storico ed artistico, attualmente esposte nel locale museo di Arte Sacra e del Tesoro Gonzaghesco. Il pezzo più importante è certamente il “Ducatone di Guzman”, una moneta d’argento di notevole rarità (esistono solo pochi esemplari), coniata nel 1666 da Nicola Maria de Guzman Carafa, “Duca” di Sabbioneta per investitura del re di Spagna e ultimo discendente di Vespasiano. Da sempre è considerata la più bella moneta coniata nella zecca di Sabbioneta ma anche la più singolare per il rovescio che si rifà esplicitamente al tema dell’Apocalisse.

Il primo atto della adesione alla Rete sarà la partecipazione al prossimo Salone della Numismatica di Vicenza; la Pro Loco, in uno dei più importanti palazzi storici della città veneta, esporrà una campionatura delle proprie monete, materiale illustrativo del territorio e sarà presente con i figuranti del locale Gruppo Storico. Un’opportunità interessante di promozione della Città patrimonio UNESCO.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Un regalo di Natale e un pensiero originale: il fiorino coniato dall’Antica Zecca di Lucca

La Rete dellle Antiche Zecche mette a disposizione il fiorino per un regalo originale da collezionare.

Per ogni informazione contattare la segreteria a reteantichezecche@libero.it

Image

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized