La Pro Loco di Sabbioneta aderisce alla Rete delle Antiche ZEcche

L’Associazione Pro Loco di Sabbioneta ha aderito alla “Rete delle Antiche Zecche d’Italia”. La Rete, costituitasi nel 2010, è già forte dell´interesse e del coinvolgimento di partner d´eccezione come la Fondazione dell´Antica Zecca di Lucca e del Comune di Volterra e della adesione di alcune decine di località italiane storicamente sedi di una zecca. L´idea di costituire una rete rappresenta un passo importante sia per dare ordine all´enorme ricchezza in questo settore, sono state oltre trecento le Zecche in Italia, sia per l’esigenza di valorizzare e tutelare il patrimonio monetario, inteso come veicolo di cultura, storia e identità di un territorio.

Vespasiano, signore di Sabbioneta, come gli altri Gonzaga dei rami collaterali che a dimostrazione del loro potere e del conseguente distacco dall’autorità centrale decisero di battere moneta propria e la imposero nei loro territori, fonda la zecca attorno al 1558 probabilmente ubicandola nell’antico Castello. Vespasiano, nato il 6 dicembre giorno dedicato a San Nicola, diede ordine di effigiare questo santo su molte delle monete coniate in diversi periodi. I suoi successori continuarono l’attività coniando anche monete d’oro e d’argento, alcune delle quali di gran pregio, fino al 1707.

L’Associazione Pro Loco, soprattutto grazie all’opera del suo compianto ex presidente Umberto Maffezzoli, ha accumulato una collezione di monete della zecca gonzaghesca di grande valore economico, storico ed artistico, attualmente esposte nel locale museo di Arte Sacra e del Tesoro Gonzaghesco. Il pezzo più importante è certamente il “Ducatone di Guzman”, una moneta d’argento di notevole rarità (esistono solo pochi esemplari), coniata nel 1666 da Nicola Maria de Guzman Carafa, “Duca” di Sabbioneta per investitura del re di Spagna e ultimo discendente di Vespasiano. Da sempre è considerata la più bella moneta coniata nella zecca di Sabbioneta ma anche la più singolare per il rovescio che si rifà esplicitamente al tema dell’Apocalisse.

Il primo atto della adesione alla Rete sarà la partecipazione al prossimo Salone della Numismatica di Vicenza; la Pro Loco, in uno dei più importanti palazzi storici della città veneta, esporrà una campionatura delle proprie monete, materiale illustrativo del territorio e sarà presente con i figuranti del locale Gruppo Storico. Un’opportunità interessante di promozione della Città patrimonio UNESCO.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...