A Marina sono state coniate 80 monete celebrative

MARINA. Alla fine il maltempo ha dato un po’ di tregua e la festa del primo maggio con il conio della moneta celebrativa del litorale si è potuta svolgere regolarmente e con successo. Martedì, poco prima delle 18, ha smesso di piovere e si è affacciato un bel sole; così i vari gruppi storici (senza gli sbandieratori di Firenze al centro delle polemiche di campanile) hanno cominciato ad allestire la piazza, indossato velocemente i costumi storici e soprattutto si è battuto la moneta. La zecca manuale messa a disposizione dalla Fondazione Antica Zecca di Lucca ha attirato molti curiosi e sono state battute un’ottantina di monete. La pioggia incessante delle ore precedenti non ha permesso di montare la tenda medievale, la cucina da campo ed i figuranti delle quattro contrade di Castelfranco di Sotto non hanno potuto partecipare: la pioggia avrebbe potuto sciupare i costumi. Il Sestriere Castellare, malgrado la pioggia, è riuscita a montare la Cocca Pisana che troneggiava in mezzo alla piazza.

Dopo le polemiche di questi giorni che hanno portato all’esclusione degli sbandieratori di Firenze dalla manifestazione (a cui però non hanno partecipato nemmeno quelli pisani) la gente è accorsa in massa. E’ stato possibile ammirare i falconieri che ogni tanto liberavano questi magnifici volatili sopra la testa dei presenti e le spade medievali esposte in una rastrelliera accanto a delle armature di epoche diverse. Due schermidori del gruppo storico pisano Ars Laminae si sono esibiti in un combattimento di scherma medievale. In molti, tra grandi e piccini, hanno voluto provare la gogna per le foto ricordo.

Maurizio Nerini, che ha realizzato il prototipo della moneta del litorale (con un delfino per Marina da un lato e una bobina cinematografica per Tirrenia dall’altro), ha coniato uno “smile” con il torchio dell’Itis per tutti i bambini presenti. Soddisfazione della presidente di Feisct, Sabrina Busato, per la buona riuscita della festa dopo la bufera dei giorni scorsi. Alla manifestazione hanno presenziato Virginia Mancini (presidente Ctp), Fabrizio Fontani per Confcommercio, Roberto Guiggiani per la Provincia, Gianpaolo Volpi per Pro Loco e, ospite a sorpresa, Pierfrancesco Pacini, presidente della Camera di Commercio.

Donatella Lascar

Fonte: Il Tirreno

Nella foto: Andrea Cheli, coordinatore Rete Antiche Zecche, mentre conia la prima moneta

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...