Perchè nasce la Rete

L´idea di costituire una rete  rappresenta un passo importante sia per  dare ordine all´enorme ricchezza in questo settore, sono oltre trecento le Zecche in Italia, si per l´ esigenza condivisa da tutte le associazioni e comuni partecipanti, di valorizzare e tutelare il patrimonio monetario, inteso come veicolo di cultura, storia e identità di un territorio.

Il progetto  è forte dell´interesse e del coinvolgimento di partner d´eccezione come la Fondazione dell´Antica Zecca di Lucca, un caso pressoché unico nell´intero  panorama della numismatica che, con i suoi dodici secoli di attività ininterrotta monetaria toscana, è una delle più longeve e ricche di storia dell´intera Europa e del Comune di Volterra, uno dei più antichi e prestigiosi in Italia, meta di un `pellegrinaggio turistico´ proveniente da tutto il mondo, interlocutore privilegiato in tema di rievocazioni, tradizioni e percorsi che affondano le loro radici nel passato e capofila, con altri comuni toscani, nel portare avanti il recupero delle Antiche Vie Del Sale. La Rete delle Antiche Zecche d’Italia ha , inoltre, l’appoggio dei maggiori esperti di numismatica italiani, tra i quali Guido Crapanzano, consulente numimsatico della Banca d’Italia, Giuseppe Ruotolo, presidente Accademia Italiana di Studi Numismatici, GiancarloAlteri, Direttore del Medagliere Vaticano, che hanno partecipato con grande entusiasmo ed interesse alla giornata costitutiva della Rete.

La Rete nasce dall’esigenza di lavorare in sinergia tra i comuni e le città con delle potenzialità culturali enormi: dall’istituzione di centri di ricerca specifici, alle attività divulgative, fino ad arrivare al recupero delle radici di un luogo e all’apporto della numismatica nei confronti dell’attività turistico-economica del territorio stesso.

Come è stato definito dall’Assessore di Chieti nella lettera di adesione alla Rete il progetto vuole essere

“una spinta orgogliosa a promuovere la propria realtà ed aprirsi il più possibile a scambi socio-economici e turistico-culturali con i fratelli di tutta la nostra bell’Italia”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...