Rassegna Stampa La Rete delle Antiche Zecche a Vicenza Numismatica

http://www.zecchiere.com/dopo-7-secoli-il-conio-di-moneta-vicentina/

In occasione della XX Fiera della numismatica, dopo 7 secoli… IL CONIO DI
MONETA “VICENTINA”

Pubblicato 16 ottobre 2011 su http://www.zecchiere.com

(Il magister consegna le monete/medaglie al
Dir.Gen.le Fiera di Vicenza Dr.Corrado Facco)

Nella stupenda cornice del
centro storico di Vicenza ove appare e svetta in tutto il suo fulgore l’opera
architettonica di Andrea Palladio, il “magister monetae” viterbese ha avuto
l’onore di “battere a martello” e quindi coniare monete/medaglie con chiara
impostazione iconografica ispirata e riferita alle antiche monete originali del
XIV Sec. Davanti alla prestigiosa Loggia del Capitaniato,
nella giornata del 14 Ottobre, è stato coniato il “Vicentino”, ovvero il denaro
battuto sotto l’autorità scaligera di Cangrande a Verona ma che riporta nella
legenda entrambe le città…CI(vitas) VI(cencie) CI(vitas) VE(rona). Nella
giornata successiva, all’interno dello stupendo Palazzo Barbaran Da
Porto,  il “magister” ha invece coniato il “Grosso Aquilino” con
l’inequivocabile citazione nella legenda divisa tra il diritto: CIVITAS ed il
rovescio: VICENCIE a testimoniare la sicura dedica esclusiva alla città di Vicenza.
Molta la sorpresa dei vicentini nel constatare l’apparente semplicità con la
quale si procedeva alla creazione delle antiche monete. E’ da subito apparso,
tra essi il fiero piglio all’attaccamento al suolo cittadino ed alle origini
gratificato dalla presenza di un’emissione monetale a proprio nome. Il
“magister” portando il saluto dei Sindaci ed in rappresentanza delle antiche
Zecche di Viterbo, Montefiascone, Castro (Ischia di Castro) e Ronciglione ha
partecipato con tanto di costume d’epoca al convivio programmato e coordinato
dal Dott.Andrea Cheli  della Rete delle Antiche Zecche d’Italia che ha
visto la partecipazione di tanti Sindaci e rappresentanti di piccoli e grandi
Comuni o paesi ove in passato si è “battuto” moneta. Dallo stesso è chiaramente
emerso che l’estro espresso in questa nobile arte sull’intero territorio
nazionale è e deve essere patrimonio di tutti, come pure che l’unione fa la
forza di una realtà storico/culturale non riscontrabile con tanta abbondanza in
nessun altro posto all’infuori dell’Italia.

Simpaticissima la battuta
espressa dal Direttore del Poligrafico di Stato che sotto la Loggia del
Capitaniato, ricevendo un modestissimo “Vicentino” in rame, all’atto di firmare
il libro/registro di Zecca ha evidenziato il regime di “…concorrenza”
all’attività di coniazione da parte dell’Antica Zecca viterbese…

Assai gradita, nella giornata
del 15,  la presenza a Palazzo Barbaran Da Porto del Sindaco di Vicenza
che ha espresso grande soddisfazione all’originale attività rievocativa della
coniazione correlata alla propaganda culturale da essa derivata.

E’ invece nata spontanea, con
il simpaticissimo ed autorevolissimo numismatico Prof.Guido Crapanzano,
la considerazione derivante sul modo di dire “…non hai il becco di un quattrino!…” scaturita in fase di
dimostrazione pratica alla “battuta
di moneta”
dove il “magister” ha evidenziato la motivazione dalla
quale deriva il modo di dire.
Marco Guglielmi

http://www.tusciamedia.com/viterbo/cultura-spettacolo-eventi/9641-conio-vicentino.html

Viterbo – Vicenza “nel becco di
un quattrino”

Lunedì 17 Ottobre 2011 Beatrice Ceci

Trasferta
vicentina per il magister della zecca viterbese Marco Guglielmi.

Circondato dalle bellezze architettoniche di Andrea Palladio il
“magister monetae” della nostra città ha avuto l’onore di “battere a martello”
e quindi coniare, monete/medaglie con chiara impostazione iconografica ispirata
e riferita alle antiche monete originali venete del XIV Sec.

Marco Guglielmi, in rappresentanza delle antiche Zecche di
Viterbo, Montefiascone, Castro e Ronciglione ha partecipato in costume d’epoca
al convivio programmato e coordinato da Andrea Cheli della Rete delle Antiche
Zecche d’Italia ed ha “battuto moneta” sia il 14 che il 15 ottobre
scorso davanti alla prestigiosa Loggia del Capitaniato, osservato con curiosità
da una folla di vicentini, sorpresi nel constatare l’apparente semplicità del
conio e orgogliosamente felici dell’emissione monetale del proprio territorio:
sono state infatti coniate il “Vicentino”, ovvero il denaro battuto sotto
l’autorità scaligera di Cangrande a Verona, ma che riporta nella legenda
entrambe le città… CI(vitas) VI(cencie) CI(vitas) VE(rona) e il “Grosso
Aquilino” con l’inequivocabile citazione nella legenda divisa tra il diritto,
CIVITAS ed il rovescio, VICENCIE a testimoniare la sicura dedica esclusiva alla
città di Vicenza.

Presenti al convivio il direttore del Poligrafico di Stato il
quale, ricevendo un modestissimo “Vicentino” in rame, all’atto di firmare il
libro/registro di Zecca ha evidenziato sorridendo il regime di “concorrenza”
all’attività di coniazione da parte dell’Antica Zecca viterbese e il Achille
Variati, sindaco di Vicenza che ha espresso grande soddisfazione nell’osservare
l’originale attività rievocativa della coniazione correlata alla propaganda
culturale da essa derivata.

Durante le giornate venete, tra rievocazioni, studi, “battute di
monete” e piacevoli conversazioni tra il magister viterbese e
l’autorevolissimo numismatico Guido Crapanzano suil modo di dire usuale
“non hai il becco di un quattrino” è emerso che l’estro espresso
nella nobile arte della zecca e del conio sull’intero territorio nazionale è e
deve essere patrimonio di tutti.

http://www.tusciaweb.eu/2011/10/ronciglione-aderisce-alla-rete-delle-antiche-zecche/

– Da sempre battere moneta ha significato una grande autonomia economica e
politica, a dimostrazione di un’importanza che travalica lo stretto territorio
cittadino.

Ronciglione nel suo passato ha avuto
questo privilegio, essendo stata un’antica zecca. A testimonianza di ciò c’è
stato anche il privilegio che le fu concesso sotto l’epoca napoleonica, ai
tempi della Prima Repubblica Romana (1799), quando nel centro cimino furono
coniate ben tre monete: due baiocchi, Madonnina da tre baiocchi, Madonnina
dell’incendio.

Allo scopo di far conoscere alle giovani generazioni questo glorioso
passato, su proposta dell’assessore al Turismo Giuseppe Duranti, la giunta
comunale ha deciso di aderire alla “Rete delle antiche zecche” e di partecipare
alla manifestazione “Vicenza numismatica”, venerdì 14 e sabato 15 ottobre, che
è il più importante evento del settore.

Nelle scorse settimane diversi incontri erano avvenuti tra lo stesso
Duranti e il “magister monetae” Marco Guglielmi, rappresentante della “Rete
delle antiche zecche”, per studiare la possibilità di poter inserire anche
Ronciglione nella rete delle città che durante la loro storia hanno ospitato
zecche. Il Comune, pertanto, ha ritenuto opportuna la partecipazione al
progetto, al fine di valorizzare il patrimonio turistico e culturale della
città.

http://www.eventiesagre.it/Fiere_Altre/2581_Vicenza+Numismatica.html

“La Rete delle Antiche  Zecche  a Vicenza Numismatica”

Pisa, 13 ottobre 2011 -La Rete delle Antiche Zecche, nata da
un’idea della Fondazione Antica Zecca di Lucca con il supporto organizzativo
dell’Associazione Attuttambiente e la collaborazione di Feisct (Federazione
Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici), partecipa a Vicenza
Numismatica, XX Salone della Numismatica, della Medaglistica e della Carta
Moneta, in programma dal 14 al 15 ottobre 2011. Il centro storico di Vicenza e
il Palazzo Barbaran da Porto dal 14 al 26 ottobre saranno il palcoscenico di un
viaggio virtuale tra i Comuni delle Antiche Zecche d’Italia all’insegna della
divulgazione, della ricerca, della valorizzazione, dei patrimoni locali e
storici, del turismo numismatico e della memoria.

L’Italia è l’unica Nazione al Mondo che può vantare oltre 300
antiche zecche: un’eccellenza del nostro Paese che grazie alla nascita della
Rete delle Antiche Zecche d’Italia potrà essere promossa e comunicata.

A presentare la Rete delle Antiche Zecche alle 15.30 Vicenza
saranno Andrea Cheli, coordinatore della Rete, che illustrerà quali sono gli
obiettivi e le sinergie della rete, Sabrina Busato, presidente Feisct, Giuliano
Marchetti, magister della Antica Zecca di Lucca, e una rappresentanza dei 40
Comuni aderenti alla Rete. Numerosa, infatti, sarà la presenza dei Sindaci e
Assessori dei Comuni che hanno aderito alla Rete ed hanno consentito
l’allestimento presso il Palazzo Barbaran “dell’itinerario” della
rete delle zecche attraverso le monete o altri elementi di rappresentanza del
loro territorio.

“L’inserimento all’interno di Vicenza Numismatica della Rete
delle Antiche Zecche è un momento ed una finestra importante – conferma Cheli –
che consente di far conoscere e divulgare un progetto in itinere ormai da più
di un anno, che sta raccogliendo numerose adesioni e suscita interesse nel
mondo numismatico”. “La Rete delle Antiche Zecche – continua il
Coordinatore – diventa occasione per promuovere realtà spesso sconosciute e per
far conoscere la storia e l’identità di un territorio attraverso le monete

http://www.zecchiere.com/fiera-internazionale-vicenza-numismatica/

Fiera Internazionale Vicenza numismatica

Pubblicato 1
settembre 2011 | Da zecchiere

L’Antica Zecca di Viterbo, aderente alla Rete
delle Antiche Zecche d’Italia, nella persona del suo “magister monetae” sarà
presente nelle giornate del 14 e 15 Ottobre 2011 alla Fiera Internazionale di
Vicenza assieme alla Zecca di Lucca ed a quella di Padova.

Per l’occasione, oltre a rappresentare il vanto storico per la Città di
Viterbo per l’emissione di moneta propria, con l’antica tecnica della “battuta
a martello” il “magister” conierà gli antichi denari medievali della Città di
Vicenza… denominati, appunto, secondo l’usanza del tempo “vicentini” così come
… i “fiorini” per Firenze, i ” genovini” per Genova ed i “viterbini” per
Viterbo… Assieme ad essi, il M°Guglielmi, conierà per la stessa Città a suon di
pesanti colpi di martello anche i “Grossi Aquilini”, questi, di chiara tendenza
“ghibellina” emessi agli inizi del XIV Sec. sotto la Signoria di Cangrande
Della Scala e del suo Podestà Bailardino Nogarola.

Curiosa l’analogia per le Città di Vicenza e Viterbo nella concessione del
“diritto di Zecca” … ottenuta da parte dell’Imperatore Federico II di Svevia…
lo “Stupor Mundi” del medioevo concesse l’importante benefico a Vicenza nel
1236 ed a Viterbo nel 1240!… Quindi, a distanza di secoli, entrambe le Città
godranno dell’antico splendore e vanto nell’esibire tangibilmente in palmo di
mano le riproduzioni artistiche delle rispettive antiche monete, ottenute dai
conii disegnati ed incisi secondo “l’arte del picciol cerchio “ di Celliniana
memoria dal “magister monetae” Cav.Marco Guglielmi.

http://www.vicenzatoday.it/eventi/vicenza-numismatica-14-ottobre-2011.html

Vicenza Numismatica si sposta in centro storico

L’inaugurazione è in programma venerdì 14 ottobre alle ore 10.00 a
Palazzo Chiericati. Ad ospitare la fiera saranno cinque palazzi: Chiericati,
Thiene, Valmarana Braga, Barbaran da Porto e Vescovile

di Redazione 12/10/2011

Un traguardo importante quello di VICENZA NUMISMATICA,
Salone internazionale della numismatica, medaglistica e cartamoneta di Fiera di
Vicenza, che quest’anno festeggia i suoi vent’anni in un palcoscenico
d’eccezione, in alcuni prestigiosi palazzi del centro storico di Vicenza. Con
questa manifestazione, realizzata in collaborazione con il
Comune di Vicenza, la Fiera di Vicenza stringe ancora di più il legame con la
sua città e con il suo territorio in un’ottica strategica che vede la fiera
impegnata nella valorizzazione e nella specializzazione di eventi basati sulla
cultura e sul lifestyle.

L’inaugurazione di VICENZA NUMISMATICA è in programma venerdì 14 ottobre
alle ore 10.00 a Palazzo Chiericati
. Ad ospitare VICENZA NUMISMATICA
saranno cinque palazzi: Chiericati, Thiene, Valmarana Braga, Barbaran da Porto
e Vescovile. L’ingresso gratuito ai cinque palazzi permetterà al pubblico di
visitare la mostra-commerciale (con le proposte dei più importanti
commercianti d’Italia), le 16 mostre collaterali (suddivise in due sezioni
tematiche “150 anni dell’Unità d’Italia” e “Territori, storia e
cultura”) e di partecipare ai convegni ed eventi sull’affascinante mondo
della numismatica.

“Con VICENZA NUMISMATICA diamo ulteriore evidenza al nostro Piano
Strategico FDV 2011/15, che oltre a contenere azioni rivolte al potenziamento
dei Saloni VICENZAORO attraverso nuove strutture e modalità – ha detto il
presidente di fiera di Vicenza Roberto Ditri – prevede la
specializzazione di altri eventi basati sulla cultura e sul lifestyle. La
nostra strategia che intende rafforzare i rapporti tra Fiera di Vicenza, la
città e il territorio si concretizza in questo importante appuntamento europeo
del settore, nonché il primo Salone di Fiera di Vicenza che si sposta
totalmente e fisicamente nel cuore storico-artistico della città”. Dal 14
al 15 ottobre esibendo il depliant di Vicenza Numismatica (in distribuzione nei
5 palazzi ad ingresso gratuito) i visitatori potranno accedere gratuitamente
anche a monumenti, musei civici e privati della città – teatro
Olimpico, museo Naturalistico Archeologico, Museo del
Risorgimento e della Resistenza, Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, Museo Diocesano,
ViArt-Centro espositivo permanente dell’artigianato artistico vicentino – che
saranno a pagamento dal 16 al 30 ottobre.

I 150 anni dell’Unità nazionale sono il filo conduttore delle tante proposte,
celebrati sotto diversi punti di vista ma con il supporto di zecche e banconote
rare che testimoniano le vicende storiche di una nazione e la sua viva forza
creativa.Tra queste ‘Vicenza e il Risorgimento’; ‘Le monete dei Savoia’; ‘La
Santa Sede e l’Unità d’Italia’; ‘Soldi per l’Italia: la moneta patriottica’
(quest’ultima in collaborazione con Banca d’Italia). Nella sede di Palazzo
Valmarana Braga in corso Fogazzaro sarà ospitata l’area commerciale aperta al
pubblico con orario continuato dalle 9.30 alle 19.00, nonché gli stand delle
Zecche di Stato, gli “Annulli filatelici Poste Italiane e Annulli
Filatelici AASFN” e il convegno NIP (Numismatici Italiani Professionisti);
mentre i convegni e gli incontri saranno ambientati al Barbaran da Porto.

Da segnare in agenda il 14 ottobre alle ore 17.30 la consegna dei
Premi Internazionali di Vicenza Numismatica 2011‘ istituiti da Fiera di
Vicenza per valorizzare le più belle monete del mondo coniate o fatte coniare
da Zecche e/o Amministrazioni di Stato, in collaborazione con l’Unione
Filatelica e Numismatica Vicentina. Da non perdere nella stessa giornata di
venerdì 14 ottobre la presentazione del libro ‘I dogi e le loro monete”, della
mostra ‘Rete delle Antiche Zecche’ e l’incontro ‘Le Zecche fino all’Unità
d’Italia’. Nella giornata di sabato 15 ottobre ‘Il contributo dei Numismatici
alla causa dell’unità d’Italia’, ‘Utilizzi e futuro di Numispedia’ e ‘Il
medagliere dell’Ingegner Stefano Breda’. Alla fiera saranno presenti
specialisti, professionisti e collezionisti per vendere, comprare o per
ottenere informazioni generali sulla numismatica. VICENZA NUMISMATICA
rappresenta un appuntamento imperdibile per collezionisti di monete e
francobolli, ma soprattutto un modo diverso per conoscere la storia e la
cultura italiana ed internazionale. Gli orari di apertura al pubblico sono
uguali per entrambe le giornate, dalle 9.30 alle 19.00.

http://www.vicenza.com/articoli/arte-e-cultura

Arte e cultura
VICENZA NUMISMATICA
VENT’ANNI DI STORIA E ARTE
Un viaggio nella
filatelia e numismatica italiana ed internazionale per la prima volta nei
prestigiosi palazzi del centro storico di Vicenza.
Un traguardo importante quello di VICENZA
NUMISMATICA, Salone internazionale della numismatica, medaglistica e
cartamoneta di Fiera di Vicenza, che quest’anno festeggia i suoi vent’anni
in un palcoscenico d’eccezione, in alcuni prestigiosi palazzi del centro
storico di Vicenza.Con questa manifestazione, realizzata in
collaborazione con il Comune di Vicenza, la Fiera di Vicenza stringe ancora
di più il legame con la sua città e con il suo territorio in un’ottica
strategica che vede la fiera impegnata nella valorizzazione e nella
specializzazione di eventi basati sulla cultura e sul lifestyle.
L’inaugurazione di VICENZA NUMISMATICA è in programma venerdì 14 ottobre
alle ore 10.00 a Palazzo Chiericati.
Ad ospitare VICENZA
NUMISMATICA saranno cinque palazzi: Chiericati, Thiene, Valmarana Braga,
Barbaran da Porto e Vescovile. L’ingresso gratuito ai cinque palazzi
permetterà al pubblico di visitare la mostra-commerciale (con le proposte
dei più importanti commercianti d’Italia), le 16 mostre collaterali
(suddivise in due sezioni tematiche “150 anni dell’Unità d’Italia” e
“Territori, storia e cultura”) e di partecipare ai convegni ed eventi
sull’affascinante mondo della numismatica.“Con VICENZA NUMISMATICA
diamo ulteriore evidenza al nostro Piano Strategico FDV 2011/15, che oltre
a contenere azioni rivolte al potenziamento dei Saloni VICENZAORO
attraverso nuove strutture e modalità

– ha detto il
presidente di Fiera di Vicenza Roberto Ditri – prevede la specializzazione di altri eventi basati
sulla cultura e sul lifestyle. La nostra strategia che intende rafforzare i
rapporti tra Fiera di Vicenza, la città e il territorio si concretizza in
questo importante appuntamento europeo del settore, nonché il primo Salone
di Fiera di Vicenza che si sposta totalmente e fisicamente nel cuore
storico-artistico della città”.

Dal 14 al 15 ottobre esibendo il depliant
di Vicenza Numismatica (in distribuzione nei 5 palazzi ad ingresso
gratuito) i visitatori potranno accedere gratuitamente anche a monumenti,
musei civici e privati della città – Teatro Olimpico, Museo Naturalistico
Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Gallerie di
Palazzo Leoni Montanari, Museo Diocesano, ViArt-Centro espositivo
permanente dell’artigianato artistico vicentino – che saranno a pagamento
dal 16 al 30 ottobre.I 150 anni dell’Unità nazionale sono il filo conduttore delle tante
proposte, celebrati sotto diversi punti di vista ma con il supporto di
zecche e banconote rare che testimoniano le vicende storiche di una nazione
e la sua viva forza creativa.Tra queste ‘Vicenza
e il Risorgimento’; ‘Le monete dei Savoia’; ‘La Santa Sede e l’Unità
d’Italia’; ‘Soldi per l’Italia: la moneta patriottica’ (quest’ultima in
collaborazione con Banca d’Italia

Nella sede di Palazzo Valmarana Braga in
corso Fogazzaro sarà ospitata l’area commerciale aperta al pubblico con
orario continuato dalle 9.30 alle 19.00, nonché gli stand delle Zecche di
Stato, gli “Annulli filatelici Poste Italiane e Annulli Filatelici AASFN” e
il convegno NIP (Numismatici Italiani Professionisti); mentre i convegni e
gli incontri saranno ambientati al Barbaran da Porto.

Da segnare in agenda il 14 ottobre alle
ore 17.30 la consegna dei ‘Premi Internazionali di Vicenza Numismatica
2011’ istituiti da Fiera di Vicenza per valorizzare le più belle monete del
mondo coniate o fatte coniare da Zecche e/o Amministrazioni di Stato, in
collaborazione con l’Unione Filatelica e Numismatica Vicentina. Da non
perdere nella stessa giornata di venerdì 14 ottobre la presentazione del
libro ‘I dogi e le loro
monete’
’, della mostra ‘Rete
delle Antiche Zecche’
e l’incontro ‘Le Zecche fino all’Unità d’Italia’.
Nella giornata di sabato 15 ottobre ‘Il
contributo dei Numismatici alla causa dell’unità d’Italia’
,
‘Utilizzi e futuro di Numispedia’ e ‘Il medagliere dell’Ingegner Stefano
Breda’.

Alla fiera saranno presenti specialisti,
professionisti e collezionisti per vendere, comprare o per ottenere
informazioni generali sulla numismatica. VICENZA NUMISMATICA rappresenta un
appuntamento imperdibile per collezionisti di monete e francobolli, ma
soprattutto un modo diverso per conoscere la storia e la cultura italiana
ed internazionale.

Gli orari di apertura al pubblico sono
uguali per entrambe le giornate, dalle 9.30 alle 19.00.

Maggiori
informazioni: www.vicenzanumismatica.it
www.vicenzafiera.it

http://www.tusciaweb.eu/2011/10/lantica-zecca-alla-fiera-di-vicenza/

Viterbo – La città partecipa alla manifestazione di numismatica

L’antica zecca
alla fiera di Vicenza

// // //
// //

L’antica zecca di Viterbo, aderente
alla Rete delle antiche zecche d
’Italia, nella persona del suo “magister
monetae” sarà presente nelle giornate del 14 e 15 ottobre 2011 alla Fiera
Internazionale di Vicenza assieme alla zecca di Lucca e a quella di Padov
a.

Per l’’occasione, oltre a rappresentare il vanto
storico per la città di Viterbo e il suo territorio assieme alla zecca di
Castro, di Montefiascone e di Ronciglione, per l’’emissione di moneta propria,
con l’’antica tecnica della “battuta a martello” il

“magister” conierà gli antichi
denari medievali della città di Vicenza… denominati, appunto, secondo l’’usanza
del tempo “vicentini” così come … i “fiorini” per Firenze, i ”genovini” per
Genova e i “viterbini” per Viterbo….

Guglielmi conierà per la stessa città a
suon di pesanti colpi di martello anche i
“Grossi Aquilini”, questi di chiara
tendenza “ghibellina” emessi agli inizi del XIV secolo sotto la signoria di
Cangrande Della Scala e del suo podestà Bailardino Nogarola
.

http://www.facebook.com/pages/Massimo-Dad%C3%A0-Sindaco-di-Fosdinovo/164997613521028

http://www.zeccadilucca.it/didattica/categorie.asp?idcat=16

I 5 Zecchini di Pinocchio
In occasione della XVI edizione di Vicenza Numismatica, il più
importante appuntamento europeo per la numismatica, medaglistica e
cartamoneta, la Zecca di Lucca ha presentato gli Zecchini di Pinocchio, un
interessante progetto volto ad avvicinare a questo settore anche i più
piccoli.Un’iniziativa importante da diversi punti di vista: la riscoperta di un
Pinocchio “lucchese” ma, allo stesso tempo, un forte richiamo per i turisti e
per i ragazzi.”

http://albertosarzimadidini.blogspot.com/p/pro-loco-sabbioneta.html

COMUNICATO
STAMPA – La Pro Loco e il Gruppo Storico di Sabbioneta a Vicenza.

Il gruppo storico “Città di
Sabbioneta” si esibirà domenica 16 ottobre nel centro storico di Vicenza;
l’importante iniziativa è stata organizzata dall’Associazione Pro Loco in
accordo con l’Ente Fiera di Vicenza ed è coordinata da Alberto Sarzi Madidini.

La trasferta
è stata resa possibile grazie all’adesione della Pro Loco alla “Rete delle
Antiche Zecche d’Italia” che, dopo la costituzione avvenuta lo scorso anno,
vanta già il sostegno di quaranta località italiane storicamente sedi di una
zecca e rappresenta un passo importante sia per dare ordine all´enorme
ricchezza in questo settore, sono state oltre trecento le Zecche in Italia, sia
per l’esigenza di valorizzare e tutelare il patrimonio monetario, inteso come
veicolo di cultura, storia e identità di un territorio.

Il
sodalizio sabbionetano possiede una collezione di monete della zecca gonzaghesca di grande valore
economico, storico ed artistico, attualmente esposte nel locale museo di Arte
Sacra e del Tesoro Gonzaghesco. Il pezzo più importante è certamente il
“Ducatone di Guzman”, una moneta d’argento di notevole rarità (esistono solo
pochi esemplari), coniata nel 1666 da Nicola Maria de Guzman Carafa, “Duca” di
Sabbioneta per investitura del re di Spagna e ultimo discendente di Vespasiano.

Dal 14 al
26 ottobre, nel Palazzo Barbaran da Porto, una delle sedi che ospitano la XX
edizione di “Vicenza Numismatica”, la più importante manifestazione italiana
dedicata alle monete, alla medaglistica e alla cartamoneta è esposto materiale
illustrativo della città di Sabbioneta e una campionatura delle monete della
zecca.

La
partecipazione congiunta Pro Loco – Gruppo Storico alle manifestazioni di
Vicenza rappresenta un efficace esempio di sinergia tra associazioni con lo
scopo di promuovere la Città patrimonio UNESCO e di attivare contatti con i
responsabili della Rete delle Antiche Zecche e con la città che ha dato i
natali a Vincenzo Scamozzi, progettista del Teatro all’Antica di Sabbioneta.

http://feisct.wordpress.com/2011/10/13/la-rete-delle-antiche-zecche-e-feisct-domani-a-vicenza-numismatica/

La Rete delle
Antiche Zecche e Feisct domani a Vicenza Numismatica

Postato il 13/10/2011
da Feisct

 

La Rete delle Antiche Zecche, nata
da un’idea della Fondazione Antica Zecca di Lucca con il supporto organizzativo
dell’Associazione Attuttambiente e la collaborazione di Feisct (Federazione
Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici), partecipa a Vicenza
Numismatica, XX Salone della Numismatica, della Medaglistica e della Carta Moneta,
in programma dal 14 al 15 ottobre 2011. Il centro storico di Vicenza e il
Palazzo Barbaran da Porto dal 14 al 26 ottobre saranno il palcoscenico di un
viaggio virtuale tra i Comuni delle Antiche Zecche d’Italia all’insegna della
divulgazione, della ricerca, della valorizzazione, dei patrimoni locali e
storici, del turismo numismatico e della memoria.

L’Italia è l’unica Nazione al Mondo che può vantare oltre 300 antiche zecche:
un’eccellenza del nostro Paese che grazie alla nascita della Rete delle Antiche
Zecche d’Italia potrà essere promossa e comunicata.

A presentare la Rete delle Antiche Zecche alle 15.30 Vicenza saranno Andrea
Cheli, coordinatore della Rete, che illustrerà quali siano gli obiettivi e le
sinergie della rete, Sabrina Busato, presidente Feisct, Giuliano Marchetti,
magister della Antica Zecca di Lucca, e una rappresentanza dei 40 Comuni
aderenti alla Rete. Numerosa, infatti, la presenza dei Sindaci e Assessori dei
Comuni che hanno aderito alla Rete ed hanno consentito l’allestimento presso il
Palazzo Barbaran “dell’itinerario” della rete delle zecche con le monete o
altri elementi di rappresentanza del loro territorio.

“L’inserimento all’interno di Vicenza Numismatica della Rete delle Antiche
Zecche è un momento ed una finestra importante – conferma Cheli – che consente
di far conoscere e divulgare un progetto in itinere ormai da più di un anno,
che sta raccogliendo numerose adesioni e suscita interesse nel mondo
numismatico”. “La Rete delle Antiche Zecche – continua il Coordinatore – diventa
occasione per promuovere realtà spesso sconosciute e per far conoscere la
storia e l’identità di un territorio attraverso le monete”.

https://reteantichezecche.wordpress.com/2011/09/23/la-rete-delle-antiche-zecche-partecipa-a-vicenza-numismatica/

http://www.apuntozeta.name/Principali/eventi2011/432_-_Vicenza_Numismatica_2011.html

http://www.vicenzanumismatica.it/nqcontent.cfm?a_id=2560

https://reteantichezecche.wordpress.com/2011/10/11/la-rete-delle-antiche-zecche-vi-aspetta-a-vicenza-numismatica/

http://bassano-del-grappa.virgilio.it/eventi/vicenza-numismatica_35218498_6?catLevel=&idx=3&category=EVENTI-%3EEvento-%3EFiere&soloCategoria=Fiere&data=2011-10-10&qs=&dv=024012&st=L&sc=homepage&tp=I&ofs=

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...